Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.
hamburger overlay

Capire il diabete

Il diabete mellito[il suffisso “mellito” (dal latino mel: miele, dolce) è stato aggiunto nel 1675 per il fatto che il sangue e le urine dei pazienti diabetici avevano un sapore dolce.] (denominazione ufficiale) è una patologia molto comune che raggruppa diversi disturbi metabolici. In Svizzera, il diabete colpisce circa il 3,5% dei soggetti (uomini e donne) al di sopra dei 15 anni[1]. Circa la metà delle persone affette da diabete (1,6% della popolazione) riceve un trattamento con ipoglicemizzanti orali associati a una dieta equilibrata. Un sesto dei diabetici (circa lo 0,6% della popolazione) riceve un trattamento a base di insulina. Il diabete si manifesta più frequentemente nelle persone anziane: dal 10 al 12% degli uomini e l’8% delle donne oltre i 65 anni sono diabetici.
Essere affetto da diabete significa che il corpo non è più capace di sfruttare correttamente i carboidrati (o glucidi): gli zuccheri attraversano il corpo invece di essere assimilati. Per capire cos’è il diabete bisogna prima capire come il nostro corpo assimila i cibi che ingeriamo. Gli alimenti che noi mangiamo o beviamo vengono scomposti nel nostro stomaco e nell’intestino in singoli elementi nutrizionali (proteine, grassi, carboidrati) che vengono poi trasportati dal sangue alle cellule. L’insulina è la chiave che apre le cellule, affinché queste possano assimilare il glucosio (zucchero). Questo viene poi trasformato in energia dai muscoli.
Nel corso degli anni, la terapia del diabete ha fatto grandi progressi. Oggi entrambi i tipi di diabete esistenti possono essere trattati con successo. Quando si riesce a trovare il giusto equilibrio nell’apporto di insulina, i diabetici possono condurre una vita assolutamente normale.
Ci sono 2 tipi principali di diabete:
Il diabete di tipo 1 si verifica quando il sistema immunitario distrugge le cellule beta del pancreas responsabili della produzione di insulina[Ormone prodotto nelle cellule beta del pancreas].L'insulina favorisce l'ingresso del glucosio nelle cellule dell'organismo affinché possa essere trasformato in energia. In questo caso l'organismo non produce insulina o ne produce pochissima. Le persone affette da diabete di tipo 1 devono assumere ogni giorno dosi di insulina. Il diabete di tipo 1 è detto anche "diabete giovanile" [Noto anche come diabete di tipo 1. Nel diabete di tipo 1, il pancreas non produce insulina o ne produce troppo poca. I soggetti che soffrono di diabete di tipo 1 devono assumere insulina per via endovenosa.]  o "diabete insulino-dipendente" [Noto anche come diabete di tipo 1. Nel diabete di tipo 1, il pancreas non produce insulina o ne produce troppo poca. I soggetti che soffrono di diabete di tipo 1 devono assumere insulina per via endovenosa.].
Il diabete di tipo 2 si verifica quando il pancreas non produce abbastanza insulina o quando il corpo non è in grado di usare adeguatamente l'insulina che produce. A lungo termine, il pancreas può non produrre più insulina. Il diabete di tipo 2 colpisce uomo e donna, a qualsiasi età. Più il soggetto è in sovrappeso, maggiore è il rischio che sviluppi il diabete di tipo 2. 2 L’insorgenza del diabete di tipo 2 può dipendere inoltre da fattori genetici.
[1]Studie „Zahlen und Daten über Herz-Kreislauf-Krankheiten in der Schweiz“, Schweizerische Herzstiftung, Bern. Ausgabe 2002.

Condividere

Classificato in: